A che cosa serve il comando “ip ospf priority” dell’OSPF?

Come mostrato nel corso Cisco CCNA (rif. capitoli 2-11.4.3.1-2) il comando indicato serve per modificare la priorità con cui un Router OSPF partecipa alla elezione del DR e BDR su una data interfaccia, tipicamente di tipo LAN. Può infatti esserci qualche caso in cui è opportuno che il Router “vinca” su una Ethernet, e “perda” su un’altra. Come già detto nel comando precedente, la priorità di interfaccia prevale sul Router ID a determinare i ruoli di DR e BDR.

La rielezione del DR e BDR, si può ottenere con una coppia di comandi: shutdown e no shutdown delle interfacce LAN, dati su tutti Router interessati… in contemporanea, o nella giusta sequenza.

La sintassi del comando, di modo “interfaccia”, è la seguente:

R(config)#interface fa0/1
R(config-if)#ip ospf priority valore

dove: valore può andare da 0 a 255 (default=1): con 0 si evita l’elezione a DR/BDR, con valori più alti la si pilota a piacimento. Se tutti i Router della LAN hanno priority=0, OSPF non funziona!

L’attuale priorità di un’interfaccia può essere esaminata, come visto sopra, col comando:

Router#show ip ospf interface fa0/1
FastEthernet 0/1 is up, line protocol is up
Internet Address 172.18.4.1, Mask 255.255.0.0, Area 0.0.0.0
AS 100, Router ID 200.0.0.1, Network Type BROADCAST, Cost: 1
Transmit Delay is 1 sec, State DR, Priority 1