Certificazione Cisco CCNA

Il programma di certificazione Cisco CCNA offre un percorso di formazione e una certificazione a livello Associate altamente completi, incentrati sulle soluzioni e le tecnologie necessarie per progettare, implementare e amministrare una vasta gamma di moderne reti e infrastrutture IT.
Ottenere la certificazione CCNA è il primo passo per prepararsi a una carriera nell’IT. Per ottenere la certificazione CCNA, si supera infatti un esame che richiede una vasta gamma di conoscenze e competenze richieste per diverse carriere e ruoli lavorativi in ambito Information Technologies, al di là delle sole figure tradizionali di Network Engineer. La conoscenze di networking infatti, sono ormai a tutti gli effetti un asset imprescindibile di molte figure professionali IT.
Aggiornata con le più recenti innovazioni tecnologiche – security, network programmability, automation e wireless – e requisiti per ruoli professionali, la certificazione CCNA 200-301 fornisce pertanto le basi necessarie per sviluppare una carriera IT in qualsiasi direzione.

Esame di certificazione: Cisco CCNA:  200-301, disponibile dal 24 febbraio 2020
Per maggiori informazioni 

Valore aziendale delle certificazioni Cisco

La certificazione CCNA è attualmente la certificazione Cisco industriale e la certificazione sulle reti informatiche più diffusa e qualificante a livello professionale. Inoltre la presenza di personale certificato Cisco è per le aziende condizione indispensabile per mantenere lo stato di partner commerciale Cisco.

Corsi Cisco autorizzati per la certificazione Cisco CCNA

I candidati possono preparare l’esame di certificazione Cisco CCNA frequentando il corso Cisco:

CCNA – Cisco Certified Network Associate

Maggiori informazioni alla pagina Cisco Training & Certifications

Argomenti dell’esame CCNA 200-301

Le seguenti sono le linee-guida generali dei contenuti che potrebbero essere inclusi nell’esame. Tuttavia, in specifiche sessioni di esame possono essere compresi altri argomenti correlati. Allo scopo di riflettere con più precisione i contenuti dell’esame, e per maggior chiarezza, queste linee-guida possono subire in ogni momento variazioni, senza preavviso.

A fianco di ogni macro argomento è presente indicazione del peso in certificazione

1 – I fondamenti delle reti (20%)

1.1 Spiegare ruolo e funzione dei componenti della rete
1.2 Descrivere le caratteristiche delle diverse architetture di rete
1.3 Confrontare i diversi tipi di interfaccia fisica e di cablaggio
1.4 Identificare i problemi a livello di interfaccia e di cavi (collisioni, errori, disadattamento duplex e / o velocità)
1.5 Confronto tra TCP e UDP
1.6 Configurare e verificare indirizzamento e subnet IPv4
1.7 Descrivere la necessità dell’indirizzamento IPv4 privato
1.8 Configurare e verificare l’indirizzamento e il prefisso IPv6
1.9 Confrontare i diversi tipi di indirizzo IPv6
1.10 Verificare i parametri IP per il sistema operativo lato client (Windows, Mac OS, Linux)
1.11 Descrivere i principi della tecnologia wireless
1.12 Spiegare i fondamenti della virtualizzazione (macchine virtuali)
1.13 Descrivere i fondamenti dello switching

2 – Accesso alla rete (20%)

2.1 Configurazione e verifica delle VLAN (range normale) che si estendono su switch multipli
2.2 Configurare e verificare la connettività interswitch
2.3 Configurare e verificare i protocolli di rilevamento di livello 2 (Cisco Discovery Protocol e LLDP)
2.4 Configurare e verificare (Layer 2 / Layer 3) EtherChannel (LACP)
2.5 Descrivere la necessità e le operazioni di base di Rapid PVST + Spanning Tree Protocol e identificare le operazioni di base
2.6 Confrontare le architetture wireless di Cisco e le modalità di funzionamento degli Access Point
2.7 Descrivere le connessioni dell’infrastruttura fisica dei componenti di una WLAN (AP, WLC, porte di accesso / trunk e LAG)
2.8 Descrivere le connessioni di accesso alla gestione di AP e WLC (Telnet, SSH, HTTP, HTTPS, console e TACACS + / RADIUS)
2.9 Configurare le componenti per l’accesso a una LAN wireless da parte di client che usano solo la GUI, come la creazione della WLAN, le impostazioni di sicurezza, i profili della QoS e le impostazioni avanzate della WLAN

3 – Connettività IP (25%)

3.1 Interpretazione i componenti di una tabella di routing
3.2 Determinare come un router prende una decisione di inoltro di default
3.3 Configurare e verificare il routing statico IPv4 e IPv6
3.4 Configurare e verificare il protocollo OSPFv2 a area singola
3.5 Descrivere lo scopo del protocollo FHRP

4 – Servizi IP (10%)

4.1Configurazione e verifica del “NAT inside source” in modo statico, o usando i pool
4.2 Configurare e verificare il protocollo NTP funzionante in modalità client e server
4.3 Spiegare il ruolo di DHCP e DNS all’interno della rete
4.4 Spiegare la funzione del protocollo SNMP nelle operazioni di rete
4.5 Descrivere l’uso delle funzionalità di syslog, inclusi servizi e livelli
4.6 Configurazione e verifica dei Client DHCP e del DHCP Relay
4.7 Spiegare l’inoltro dei Pacchetti con PHB-Per Hop Behaviour per la QoS, come la classificazione, la marcatura, l’accodamento, la gestione della congestione, il policing e lo shaping
4.8 Configurare i dispositivi di rete per l’accesso remoto tramite SSH
4.9 Descrivere capacità e funzioni di TFTP / FTP in una rete

5 – Fondamenti di sicurezza (15%)

5.1 Definire concetti chiave della sicurezza (minacce, vulnerabilità, exploit e tecniche di mitigazione)
5.2 Descrivere i criteri di base del programma di sicurezza (consapevolezza dell’utente, formazione e controllo dell’accesso fisico)
5.3 Configurare il controllo di accesso al dispositivo usando password locali
5.4 Descrivere i criteri di base delle politiche relative alle sicurezza delle password, quali gestione, complessità e alternative all’uso delle password (autenticazione a più fattori, certificati e dati biometrici)
5.5 Descrivere VPN remote access e site-to-site
5.6 Configurare e verificare ACL
5.7 Configurare le funzioni di sicurezza del livello 2 (snooping DHCP, dynamic ARP inspection, port security)
5.8 Distinguere i concetti di autenticazione, autorizzazione e accounting
5.9 Descrivere i protocolli di sicurezza wireless (WPA, WPA2 e WPA3)
5.10 Configurare la WLAN tramite WPA2 PSK utilizzando la GUI

6 – Automazione e programmabilità (10%)

6.1 Spiegare l’impatto dell’automazione sulla gestione della rete
6.2 Confrontare tra reti tradizionali e reti basate su controller
6.3 Descrivere architetture basate su controller e software defined (overlay, underlay e fabric)
6.4 Confrontare la gestione tradizionale dei dispositivi campus con la gestione dei dispositivi abilitata da Cisco DNA Center
6.5 Descrivere le caratteristiche delle API basate su REST (CRUD, verbi HTTP e codifica dei dati)
6.6 Riconoscere le possibilità offerte da strumenti di gestione della configurazione come Puppet, Chef e Ansible
6.7 Interpretare dati codificati JSON

Durata e rinnovo della certificazione

La certificazione CCNA ha una validità di tre anni. L’esame ha una durata di 90 minuti (120 per chi non è di madre-lingua inglese) con 50-60 domande. Per rinnovare la certificazione è necessario superare uno dei seguenti esami di certificazione Cisco prima della data di scadenza della certificazione CCNA:

  • superare l’esame di certificazione CCNA oppure
  • superare l’esame di certificazione CCNA CyberOps
  • superare un qualsiasi esame di livello Professional