CCNA 3 Enterprise Networking, Security & Automation

Obiettivi del corso CCNA 3 – Enterprise Networking, Security & Automation

I partecipanti acquisiscono competenze per configurare e risolvere i problemi sulle reti aziendali e imparare a identificare e proteggere dalle minacce di sicurezza informatica. Vengono introdotti all’uso di strumenti professionali per la gestione della rete e apprendono i principi chiave di software defined networking (SDN), comprese le architetture basate su controller e il modo in cui le API (Application Programming Interface) consentono processi di automazione in ambito network.

CCNA Cisco Command Line OSPF

Il corso Enterprise Networking, Security and Automation (ENSA) è il terzo corso del curriculum CCNAv7, aggiornato da Cisco a febbraio 2020. Questo corso descrive architetture e principi di progettazione, protezione, funzionamento e risoluzione dei problemi di reti aziendali. Inoltre copre tecnologie WAN (Wide Area Network) e i principi di qualità del servizio (QoS) utilizzati per l’accesso remoto sicuro. Infine introduce i principi di software defined networking, virtualizzazione e automazione che supportano la digitalizzazione delle reti.

Entro la fine del corso, gli studenti saranno in grado di:

  • Configurare OSPFv2 a single area in reti point-to-point e multiaccess
  • mitigare le minacce e migliorare la sicurezza della rete usando ACL e le best practice di security
  • Implementare ACL IPv4 standard per filtrare il traffico e proteggere l’accesso amministrativo
  • Configurare i servizi NAT su router perimetrali per garantire scalabilità all’indirizzamento IPv4
  • Conoscere le tecniche per fornire scalabilità dell’indirizzamento e accesso remoto sicuro per reti WAN
  • Sapere come ottimizzare, monitorare e risolvere i problemi su architetture di rete scalabili
  • Conoscere come i dispositivi di rete implementano la QoS
  • Implementare protocolli per gestire l’infrastruttura di rete
  • Spiegare in che modo tecnologie come virtualizzazione, il Software Defined Networking e l’Automation impattano sull’evoluzione delle reti

Le competenze acquisite nel corso CCNA 3, sommate a quanto appreso nei moduli CCNA 1 e CCNA 2, forniscono una preparazione completa per sostenere l’esame di certificazione CCNA 200-301.

Maggiori informazioni sul percorso di certificazione CCNA completo

Laboratori e strumenti

Il corso CCNA 3 in modalità Cisco Academy prevede lezioni in presenza o online, in base alla necessità del partecipante. Al curriculum del corso, presente sulla piattaforma ufficiale Cisco NetAcad e disponibile per ogni singolo partecipante, sono affiancati i laboratori reali e virtualizzati.

Di seguito una panoramica di tutti gli strumenti a disposizione del corsista:

  • 12 laboratori hands-on per l’acquisizione di competenze tecniche reali;
  • 29 Packet Tracer, attività di simulazione e modellizzazione di rete progettate per esplorare, acquisire, potenziare ed estendere competenze;
  • 1 attività interattiva web-based per il consolidamento dell’apprendimento;
  • 13 attività di controllo della sintassi dei comandi – simulazioni di base per famigliarizzare con la Cisco Command Line con l’obiettivo di mettere in pratica competenze di configurazione;
  • 36 Self – Assessments che integrano i concetti e le competenze apprese nello studio di ciascun modulo;
  • 14 quiz interattivi per favorire il consolidamento della comprensione e dell’apprendimento: le attività di autovalutazione sono progettate per permettere al partecipante di comprendere in breve tempo se è possibile procedere oltre nell’apprendimento oppure se occorre un ripasso e un chiarimento di alcuni contenuti;
  • Dynamic Final Exam personalizzato e adattivo per ogni partecipante: l’adattamento dinamico delle domande nella creazione dell’esame consente all’istruttore di gestire esami unici personalizzati per ogni studente e valutare l’apprendimento individualmente. Per una comprensione dell’andamento del gruppo classe, il sistema restituisce all’istruttore un sommario riassuntivo dell’andamento dei partecipanti rispetto ai singoli argomenti didattici;
  • 1 Packet Tracer Skills Assessment (PTSA) complessivi che racchiudono tutte le principali tecnologie del modulo;
  • 1 CCNA Certification Practice Exam, esame di simulazione della certificazione CCNA 200-301;
  • End-of-Course Feedback ed End-of-Course Survey anonimo per mappare il gradimento del partecipante su istruttore, materiali didattici, laboratori, etc;
  • Accessibilità: Cisco Academy aderisce alle linee guida WCAG 2.1 – Level AA. Tutte le pagine contengono testo accessibile e trascrizioni descrittive di tutti i media. Tutti i PDF contenuti nel corso sono inoltre creati con funzionalità accessibili;
  • Certificato di completamento del percorso CCNA 3 con indicazione delle competenze acquisite durante il percorso formativo accessibile a quanti hanno completato il percorso con successo. E’ inoltre disponibile una lettera di merito ufficiale Cisco per partecipanti particolarmente brillanti.

Per ulteriori informazioni sul corso CCNA 3 ENSA

CCNA3 Strumenti Ufficiali Cisco Academy

Titoli dei laboratori principali contenuti nel corso CCNA 3 Enterprise Networking, Security & Automation:

  1. Configurare point-to-point single area OSPF v2
  2. Determinare DR (designeted router)  e BDR (backup designeted router)
  3. Modificare l’OSPF v2 singola area
  4. Propagare un default route con OSPF fv2
  5. Verificare l’OSPF v2 singola area
  6. Configurare l’OSPF v2 a area singola
  7. Esplora il traffico DNS
  8. Dimostrazione ACL
  9. Configurare standard numbered ACL IPv4
  10. Configurare standard named ACL ipv4
  11. Configurare e modificare ACL IPv4 standard
  12. Configurare ACL IPv4 estese – Scenario 1
  13. Configurare ACL IPv4 estese – Scenario 2
  14. Challenge di implementazione ACL IPv4
  15. Configurare e verificare ACL IPv4 estese
  16. Esaminare il funzionamento del NAT
  17. Configurare NAT statico
  18. Configurare NAT dinamico
  19. Configurare PAT
  20. Configurare NAT per IPv4
  21. Tecnologie di accesso a Internet a banda larga
  22. Fondamenti WAN
  23. Usare CDP per mappare una rete
  24. Utilizzare LLDP per mappare una rete
  25. Configurare e verificare NTP
  26. Software per il monitoraggio di rete
  27. Effettuare il backup dei file di configurazione
  28. Utilizzare Tera Term per gestire i file di configurazione del router
  29. Utilizzare TFTP, Flash e USB per gestire i file di configurazione
  30. Procedure di password recovery
  31. Utilizzare un server TFTP per aggiornare l’immagine di un IOS Cisco
  32. Configurare CDP, LLDP e NTP
  33. Confrontare dispositivi Layer 2 e Layer 3
  34. Effettuare troubleshooting su reti aziendali
  35. Troubleshooting Challenge – Documentare una rete
  36. Troubleshooting Challenge – Utilizzarere la documentazione per risolvere  problemi
  37. Installa Linux in una macchina virtuale ed esplora la GUI
  38. Parsing JSON con un’applicazione in Python
  39. Utilizzo di EPIC-EM
  40. Creare un inventario dei dispositivi di rete con Python
  41. Ottenere un ticket di servizio con Python