Esame di certificazione SPEDGE

Descrizione dell’esame di certificazione

L’esame 642-889 SPEDGE Implementing Cisco Service Provider Next-Generation Edge Network Services verifica le conoscenze del candidato sulle soluzioni VPN per Service Provider, attraverso l’abilitazione dei Point-Of-Presence per fornire VPN a livello 2 e 3.

Questo esame copre i sistemi operativi Cisco IOS, IOS XE e IOS XR. I candidati possono prepararsi per questo esame frequentando il corso Implementing Cisco Service Provider Next-Generation Edge Network Services (SPEDGE).

Corsi per l’esame SPEDGE

I candidati possono prepararsi per l’esame di certificazione SPEDGE frequentando il corso Deploying Cisco Service Provider Network Routing (SPROUTE). Il corso Cisco ufficiale SPEDGE è l’unico corso autorizzato per preparare e sostenere l’esame di certificazione Cisco 642-889.

Si tratta di un corso Cisco intensivo diurno della durata di 5 giorni, dal lunedì al venerdì in orario 9-18 per un totale di 40 ore. Il corso SPEDGE offre competenze di livello 2 e 3 su VPN MPLS.

Requisiti esame SPEDGE

L’esame di certificazione Cisco SPEDGE testa il possesso di conoscenze teoriche e competenze pratiche di livello CCNP Service Provider attraverso domande complesse a risposta multipla e laboratori pratici in ambiente di simulazione.

Prerequisito per la validità dell’esame SPEDGE è il possesso di una certificazione CCNA Service Provider valida o il superamento di uno degli esami di livello CCNP Service Provider. E’ consigliato il possesso della certificazione CCNA.

Il superamento dell’esame SPEDGE, insieme al superamento degli esami SPROUTE, SPADVROUTE, SPCORE, porta al conseguimento della certificazione Cisco CCNP Service Provider.

Argomenti esame di certificazione SPEDGE

Le VPN negli ambienti Service  Provider IP NGN

  • Descrivere i modelli di implementazione delle VPN (overlay, peer-to-peer)
  • Descrivere le tecnologie delle VPN (L2TPv3, GRE, IPsec VPN, SSLVPN, DMVPN,  GETVPN)
  • Descrivere le VPN di livello 2 rispetto a quelle di livello 3

Le VPN MPLS di livello 3 in ambienti Service Provider IP NGN

  • Descrivere l’architettura e le operazioni delle VPN MPLS di livello 3 (RDs, RTs, VRFs,  MP-BGP, PE-CE routing)
  • Descrivere i modelli di progetto per combinare l’accesso a Internet con i servizi delle VPN MPLS di livello 3
  • Descrivere i vari metodi usati per mettere in servizio l’IPv6 su MPLS (6PE e 6VPE)
  • Implementare l’MP-BGP tra router PE su Cisco IOS-XR e IOS-XE
  • Implementare l’instradamento PE-CE (statico, EIGRP OSPF e BGP) su Cisco IOS-XR e IOS-XE
  • Implementare VPN MPLS di livello 3 complesse su Cisco IOS-XR ed IOS-XE
  • Implementare il Carrier Cupporting Carrier (CSC su Cisco IOS-XR ed IOS-XE
  • Fare troubleshooting degli errori di configurazione delle VPN MPLS di livello 3 su Cisco IOS-XR e IOS-XE in ambienti Service Provider

Le VPN di livello 2 in ambienti Service Provider IP NGN

  • Descrivere le VPN L2TPv2 su una rete IP core
  • Descrivere le VPN di livello 2 (AToM e VPLS) su una rete IP/MPLS core
  • Descrivere l’Internetworking AToM
  • Implementare l’AToM su Cisco IOS-XR ed IOS-XE

Carrier Ethernet in ambiente Service Provider IP NGN

  • Descrivere i forum e gli standard per Carrier Ethernet (MEF, IEEE, IETF)
  • Descrivere i concetti di User PE (U-PE) e di Network PE (N-PE)
  • Descrivere le E-Line rispetto alle E-LAN e agli E-Tree
  • Descrivere il tunneling QinQ
  • Descrivere il Provider Backbone Bridge (PBB – detto anche MAC-in-MAC)
  • Descrivere il VPWS rispetto al VPLS
  • Descrivere il VPLS rispetto all’H-VPLS
  • Descrivere la segnalazione VPLS usando LDP o BGP
  • Implementare la QinQ su Switch di Accesso Cisco ME 3400 Ethernet
  • Implementare il VPLS su Cisco IOS-XR ed IOS-XE