Esame di certificazione SPADVROUTE

L’esame 642-885 SPADVROUTE Deploying Cisco Service Provider Advanced Network Routing verifica le conoscenze del candidato nel configurare, verificare e risolvere i problemi delle configurazioni avanzate BGP per IPv4 e IPv6, il multicasting IP e i meccanismi di transizione a IPv6 atti ad implementare e supportare le reti dei Service Provider. Questo esame copre i sistemi operativi Cisco IOS, IOS XE e IOS XR. E’ parte integrante della certificazione CCNP Service Provider.

Corsi per l’esame SPADVROUTE

I candidati possono preparare l’esame di certificazione SPROUTE frequentando il corso Deploying Cisco Service Provider Advanced Network Routing (SPADVROUTE). Il corso Cisco ufficiale SPROUTE è l’unico corso autorizzato per preparare e sostenere l’esame di certificazione Cisco 642-885.

Si tratta di un corso Cisco intensivo diurno della durata di 5 giorni, dal lunedì al venerdì in orario 9-18 per un totale di 40 ore. Il corso SPADVROUTE offre competenze di routing avanzato per reti ISP di nuova generazione.

Requisiti esame SPADVROUTE

L’esame di certificazione Cisco SPADVROUTE testa il possesso di conoscenze teoriche e competenze pratiche di livello CCNP Service Provider attraverso domande complesse a risposta multipla e laboratori pratici in ambiente di simulazione.

Prerequisito per la validità dell’esame SPADVROUTE è il possesso di una certificazione CCNA Service Provider valida o il superamento di uno degli esami di livello CCNP Service Provider (consigliato il corso Cisco SPROUTE). E’ consigliato il possesso della certificazione CCNA.

Il superamento dell’esame SPADVROUTE, insieme al superamento degli esami SPROUTE, SPCORE, SPEDGE, porta al conseguimento della certificazione Cisco CCNP Service Provider.

Argomenti esame di certificazione SPADVROUTE

Le funzionalità dell’instradamento BGP in un ambiente Service Provider IP NGN

  • Descrivere il processo di instradamento BGP su IOS-XR
  • Configurare i timer BGP su IOS-XR ed IOS-XE
  • Descrivere la necessità di Confederations nelle dorsali di transito BGP
  • Progettare e implementare i BGP Route Reflectors per la scalabilità di IBGP nelle dorsali di transito BGP su IOS-XR e IOS-XE
  • Implementare BGP sui router IP NGN IOS-XR ed IOS-XE PE dei Service Provider, per supportare Clienti BGP multi-homed
  • Implementare il Remote Triggered Blackhole Filtering (RTBF) su IOS-XR ed IOS-XE
  • Implementare la sicurezza BGP TTL su IOS-XR ed IOS-XE
  • Implementare il BGP Maximum-prefix su IOS-XR ed IOS-XE
  • Implementare il BGP Route dampening su IOS-XR ed IOS-XE
  • Fare troubleshooting degli errori di configurazione su BGP IOS-XR ed IOS-XE in ambienti Service Provider
  • Ottimizzare le configurazioni BGP su IOS-XR usando gli Af-groups, i Session-groups e i Neighbor-groups
  • Ottimizzare le configurazioni BGP su IOS-XE usando i Peer-groups

L’instradamento Multicast in un ambiente Service Provider IP NGN

  • Descrivere i concetti del Multicast ( Multicast Distribution Trees, protocolli di routing Multicast e funzioni IGMP)
  • Descrivere l’Any-source multicast (ASM) rispetto al il Source Specific Multicast (SSM)
  • Descrivere l’instradamento Multicast Intra Domain rispetto a quello Inter Domain
  • Descrivere la mappatura degli indirizzi multicast IP sugli indirizzi MAC
  • Descrivere e illustrare come il controllo RFP può fallire se le topologie unicast e multicast sono incongruenti
  • Descrivere le funzioni del BGP multiprotocollo nella Mroute distribution
  • Descrivere i principi e il funzionamento del PIM-SM
  • Descrivere il funzionamento del Multicast source discovery protocol (MSDP)
  • Descrivere i metodi usati per mettere in sicurezza il Multicast
  • Implementare le funzionalità del PIM-SM su IOS-XR ed IOS-XE
  • Implementare l’Auto-RP, il PIMv2 BSR e l’Anycast RP su IOS-XR ed IOS-XE
  • Implementare le funzionalità del Bi-Dir PIM in un ambiente SP IP NGN su IOS-XR ed IOS-XE
  • Implementare le funzionalità SSM su IOS-XR ed IOS-XE
  • Implementare le funzionalità MSDP su IOS-XR ed IOS-XE
  • Fare troubleshooting degli errori di configurazione dell’instradamento Multicast IOS-XR ed IOS-XE in ambienti Service Provider

L’IPv6 in un ambiente Service Provider IP NGN

  • Descrivere le operazioni DNS e DHCP in IPv6
  • Descrivere i campi usati nella testata IPv6 per supportare le funzionalità della QoS
  • Descrivere gli strumenti di troubleshooting e gestione delle reti IPv6 dei Cisco IOS/IOS-XE e IOS-XE, come traceroute e ping
  • Descrivere le implementazioni dual-stack
  • Descrivere i meccanismi di tunneling IPv6
  • Configurare l’instradamento IPv6 multicasting
  • Configurare i tunnel statici IPv6-in-IPv4 in IOS-XR ed IOS-XE
  • Configurare i tunnel dinamici 6to4 in IOS-XR ed IOS-XE

High Availability Routing Features

  • Implementare NSF/NSR/Graceful Restart per BGP su IOS-XR ed IOS-XE
  • Implementare la Bidirectional Forwarding Detection (BFD) per BGP su IOS-XR ed IOS-XE
  • Implementare l’Alta Disponibilità e l’ottimizzazione delle funzionalità di instradamento multicast su IOS-XR ed IOS-XE